Home Archivio Cellule staminali: La sinergia tra due equipe di ricerca dell'Università di Bologna porta ad un risultato rivoluzionario: Per ora solo sui topi, ma applicato all'uomo aiuterebbe la cura delle malattie degenerative. La notizia da sola è di quelle da subito in grado di creare grandi aspettative ed entusiami. Se questo poi non bastasse arriva anche la pubblicazione sulla prestigiosa rivista scientifica Faseb Journal. L'Università di Bologna attraverso la voce di due checa incontri prato ricercatori, il prof. Orsola-Malpighi ed il prof. Ferdinando Bersani Dipartimento di Fisica dell'Università di Bolognaha presentato i risultati di una scoperta che potrebbe aprire nuove strade nella cure di molte malattie. Per la prima volta infatti si è riusciti attraverso uno metodo fisico e non chimico come attualmente in uso a far mutare cellule staminali embionali di topo in cellule cardiache. La ricerca è per ora solo uno studio di base, ma se riuscisse a incontri università bologna cellule staminali applicativo e ad applicarsi alle cellule staminali umane adulte aprirebbe scenari medici rivoluzionari. Le cellule del cuore infatti hanno una bassissima incontri università bologna cellule staminali di riprodursi e se gravemente danneggiate provocano danni risolvibili oggi solo ricorrendo al trapianto, con tutti i rischi ad esso collegati quali ad esempio il problema del rigetto. Producendo invece tessuti cardiaci ricavati direttamente dal differenziamento di cellule staminali per loro natura non specializzate si arriverebbe a pensare terapie nuove che non prevedano il trapianto. La scoperta è importante, ma i due ricercatori cercano di contenere l'entusiasmo: Non è poi detto che cambiando la frequenza dei campi magnetici le cellule staminali possano modificarsi in tessuti diversi da quello cardiaco". Gli fa eco il prof.

Incontri università bologna cellule staminali Per informazioni

The use of brain tissue from natural miscarriages eliminates the ethical concerns that may arise from the use of fetal material. Bersani, ricorda come "certe competenze fisiche e matematiche siano oggi importanti anche per lo studio cellulare" la prof. Rassegna stampa Altre riviste Unibo Redazione Ufficio stampa. Gli fa eco il prof. To push cell therapy in CNS on stage of clinical application, it is necessary to establish a continuous and standardized, clinical grade i. Non è poi detto che cambiando la frequenza dei campi magnetici le cellule staminali possano modificarsi in tessuti diversi da quello cardiaco". La sinergia tra due equipe di ricerca dell'Università di Bologna porta ad un risultato rivoluzionario: Twitter Youtube Instagram Facebook Linkedin. Shinya Yamanaka, neo-Nobel per la Medicina". La percentuale di cellule staminali adulte che intraprende queste nuove strade, con successo, è molto bassa.

Incontri università bologna cellule staminali

Feb 13,  · Nell'ambito del Piano Nazionale Lauree Scientifiche giovedì 9 febbraio alle presso L'Aula Magna di Coppito Zero si è svolta la conferenza "Cellule staminali nuove frontiere per la. Centro di ricerca sulle cellule staminali, Università di Milano. News Pope Francis meets Huntington’s patients and May 18th On May 18th , Pope Francis met a delegation of patients and families of the Huntington’s Community in the Vatican. Abbiamo intervistato Graziella Pellegrini, chimica, farmacista e docente ordinario di Biologia Applicata dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, che da più di vent’anni si occupa di biologia e applicazione delle cellule staminali. Feb 22,  · Questo video spiega come vengono estratte le cellule staminali embrionali e per quali malattie vengono utilizzate in medicina.

Incontri università bologna cellule staminali